Questo sito utilizza cookie per miglioare l'esperienza di navigazione

Spazio Giornaliero Assistito: la sperimentazione

Un progetto che prevede l’attivazione di un servizio di accoglienza rivolto al malato di Parkinson con attività di socializzazione, stimolazione cognitiva e attività fisica adattata.

  Logo circ2 patrocinio copia
                                 logo 200 1

                 progetto sostenuto con i fondi:


 

giornata di presentazione

Mercoledì 13 febbraio alle ore 15.30
Via Negarville 8/28, Torino

A cura delle Dott.sse Isabella Teramo e Annaclaudia Cavaglià (Psicologhe)

DESTINATARI

Il progetto si rivolge a persone con malattia di Parkinson in condizioni di autosufficienza o con un livello di autonomia ridotto. I beneficiari saranno i malati di Parkinson e i loro familiari tra coloro che sono iscritti all’Associazione Italiana Parkinsoniani – Sez. Torino “G. Cavallari”. L'attività è comunque aperta ai Malati anche non iscritti all'Associazione che ne facessero richiesta.

OBIETTIVI DELlo spazio giornaliero assistito

Questo progetto ha come obiettivo principale quello di promuovere la qualità della vita di persone con malattia di Parkinson e dei loro caregiver. Le finalità prevalenti di questo progetto sono quindi:

  • promuovere il benessere psico-fisico delle persone con malattia di Parkinson;
  • sostenere le famiglie nell’assistenza continuativa al malato, offrendo ascolto e sostegno qualificato;
  • combattere l’isolamento delle famiglie e promuovere l’integrazione;

I SERVIZI E LE ATTIVITÀ

Lo spazio giornaliero assistito aprirà ogni Mercoledì, dalle ore 9.30 alle 17.30, nei locali di Via Negarville 8/28, Torino. Il progetto è aperto a 10 persone.
Sono previsti tre "moduli" della durata di due mesi ciascuno.

Il programma, che intende lavorare su più livelli, prevede i seguenti servizi:

Mattina

Accoglienza e socializzazione
Attività fisica adattata (AFA) in piccoli gruppi
Laboratorio di Stimolazione cognitiva

Pausa Pranzo
Riposo e socializzazione
Merenda

Pomeriggio
Attività fisica Adattata (AFA) in piccoli gruppi
Attività ludico/ricreativa 
Saluti e rientro a domicilio

Inoltre il progetto prevede supporto psicologico a chi ne faccia richiesta (Caregiver e Malati di Parkinson).

PROCEDURA PER ACCESSO

Il percorso per l’accesso al Servizio prevede:

  • la famiglia prende contatto con l’AIP: Segreteria 0113119392 (lu-ve dalle h 9.00 alle h 13.00) / Numero Verde 800884422 (ma-ve dalle h 15.00 alle h 18.00)

  • verrà effettuato un primo colloquio con il coordinatore del servizio per verificare l’adeguatezza della richiesta. Durante tale colloquio saranno effettuati una breve intervista conoscitiva, questionari per rilevare il tono dell'umore e test cognitivi.

TRASPORTO

Il trasporto della persona da casa all’Associazione è a cura della famiglia. Ove ci fossero problemi, potremmo offrire il nominativo di enti con i quali collaboriamo e che effettuano tali servizi gratuitamente o a tariffe agevolate. 

MONITORAGGIO

Per valutare l’efficacia del progetto e il suo impatto sociale, sono previsti colloqui e test iniziali e finali con pazienti e caregiver.